BUDOTEC Kampfsport Trainingsgeräte

DISPOSITIVI ARTI MARZIALI DI ALLENAMENTO

BUDOTEC Kampfsport Trainingsgeräte

QUALITÀ E DESIGN

BUDOTEC Kampfsport Trainingsgeräte

BUDOTEC WHAT ELSE

ATTREZZATURA DA ALLENAMENTO PER ARTI MARZIALI

Da noi trovare attrezzatura da allenamento per arti marziali

Da noi trovare i migliori attrezzatura da allenamento per arti marziali. Le nostre attrezzature da allenamento
per arti marziali sono utilizzate in tutto il mondo nelle scuole di arti marziali e da clienti privati. L’attrezzatura da allenamento
per arti marziali BUDO TEC è consigliata da innumerevoli maestri Wing Chun ed esperti di arti marziali.

!!! ordini diretti per oltre 200 Paesi nel nostro shop !!!

Direttamente dal nostro magazzino Svizzera. Consegna rapida e diretta in tutto il mondo ai nostri clienti

L'allenamento di arti marziali è duro - Per le persone e il materiale

Pertanto, da noi troverai solo attrezzature per l’allenamento ben prodotte e durevoli.
Ci impegniamo per qualità e diamo una garanzia di 3 anni sulle attrezzature da allenamento per arti marziali BUDOTEC.
Tutti i dispositivi sono prodotti svizzeri e vengono inviati direttamente ai nostri clienti dalla Svizzera.

BUDOTEC Attrezzature per l'allenamento delle arti marziali

TEC BOARD TRAINING WITH WING TSUN MASTER THOMAS MANNES

TEC BOARD TRAINING WITH WING TSUN MASTER EMIN BOZTEPE

PUOI TROVARE PIU CATEGORIE NEL NOSTRO SHOP

WING CHUN SISTEMA D'ARTI MARZIALI

Il Wing Chun (cinese: 永春, pinyin: yǒng chūn, Eterna Primavera – vengono anche utilizzati altri ideogrammi con lo
stesso suono: 咏春 e 泳春) è uno stile di kung-fu derivato dal sistema di Shaolinquan (Siu Lam in una pronuncia cantonese)
del sud della Cina e presenta alcuni tratti tipici degli stili di quest’area geografica (Nanquan). Il nome è l’abbreviazione di Wing Chun Quan (永春拳, Pugilato dell’Eterna Primavera) e viene traslitterato in vari modi dalle diverse federazioni, ma nonostante il nome uguale o simile spesso vi sono sensibili differenze nell’interpretazione di alcuni princìpi.

WING TSUN SISTEMA D'ARTI MARZIALI

Leung Ting è un maestro di wing chun che iniziò la pratica con Leung Sheung, primo allievo di Yip Man a Hong Kong, per poi continuare con suo zio. Alla morte di quest’ultimo, nel 1972, cominciò ad insegnare wing chun nel Baptist College di Hong Kong, dove lui stesso era studente di anglistica e sinologia. Fino a quel momento il wing chun non aveva avuto larga diffusione, bensì era stato insegnato solo nell’ambito di ristrette cerchie familiari e in pochissime scuole di massa. Nel 1975 fu invitato per la prima volta in Europa da Keith R. Kernspecht, che divenne suo allievo, fondando così la federazione EWTO e registrando il marchio Wing Tsun. Da allora il loro wing chun, si è diffuso dapprima in Germania, poi nel resto d’Europa e in America.

Leung Ting continua a insegnare nel suo quartier generale a Hong Kong, e varie volte l’anno compie viaggi in Europa e negli Stati Uniti. Presiede la International Wing Tsun Association (IWTA), cui afferiscono varie organizzazioni europee.

Leggenda e storia

Una leggenda vuole che il Wing Chun Kuen sia stato concepito dalla monaca buddhista Ng Mui (五枚 o 五梅, Wu Mei in pinyin) intorno alla seconda metà del XVII secolo, dopo essere sfuggita alla distruzione del monastero di Shaolin
assieme ad altri monaci. Molte fonti si riferiscono ad un tempio sussidiario di Shaolin nella Cina Meridionale, nelle
province di Fujian o Guangdong. Secondo Ye Wen (Yip Man), in un suo scritto dal titolo Yongchun Yuanliu[1], la
distruzione del tempio Shaolin del monte Song in Henan sarebbe avvenuta durante il regno di Kangxi (1662-1722).
Ng Mui (Wumei Dashi,五枚大師); era tra i sopravvissuti a tale distruzione assieme a Zhishan Chanshi
(至善禪師, Jee Sim), Baimei Daoren (白眉道人, Bak Mei), Feng Daode (馮道德, Fung To-tak), Miao Xian
(苗顯, Miu Hin). Ng Mui a seguito di questo avvenimento si sarebbe rifugiata nel tempio Baiheguan (白鶴觀)
sul monte Qixiashan (棲霞山, in cantonese Chai Har) dove conobbe Yan Er (嚴二, in cantonese Yim Yee) e sua figlia
Yan Yongchun (嚴詠春, in cantonese Yim Wing-chun). Yan Yongchun viene descritta come una giovane e avvenente
fanciulla, tanto che attirò l’attenzione di un signorotto locale che volle costringerla a sposarlo, proprio per questo motivo Ng Mui si convinse ad insegnarle delle tecniche di combattimento che le permisero di sfidare e sconfiggere quell’uomo. In questo modo Yan Yongchun poté sposare Liang Bochou (梁博儔, in cantonese Leung Bok-chau), che faceva il mercante di sale in Fujian. Fu così che Yan Yongchun, Liang Bochou e Yan Er crearono lo Yongchunquan durante il regno di Kangxi.